Suggerimenti per la pratica: Adho mukha vrksāsana

Adho mukha vrhsāsana è una posizione in verticale in equilibrio sulle mani; essa possiede alcune difficoltà, la prima legata all’equilibrio la seconda di natura più psicologica dovuta al fatto di cadere in ponte e avere appunto timore di farsi male, per questo motivo l’assistenza di un compagno nelle prime prove può essere molto utile.

Questa postura non è altro che tadāsana invertita (posizione tutt’altro che scontata) e verte su alcuni punti:

  1. Sviluppo forza addominale ad anca estesa e braccio in elevazione
  2. Stabilizzazione della scapola a braccio elevato
  3. Stabilizzazione della scapola-omerale a braccio elevato
  4. Consapevolezza posizione coste rispetto all’estensione d’anca
  5. Tenuta sul gran dorsale

La compensazione invece riguarda soprattutto la muscolatura che agisce sul collo e sulla testa, quindi posture che tornino a rilassare il trapezio medio e alto, elevatore della scapola, spleni, scaleni, sternocleido mastiodeo; le posizioni scelte quindi sono halāsana sarvangāsana, niralamba sarvangāsana, apertura del compagno torace a coppie con braccio in estensione e pascimottanasana.

Schema della lezione

🙏🏻 I miei maestri Marco Barbieri e Bruno Baleotti, i miei allievi e colleghi

Galleria fotografica

Annunci

Suggerimenti per la pratica: preparazione ad ekapada bakāsana

Ekapada Bakāsana è una posizione considerata avanzata, in questo articolo propongo una pratica per poterla sviluppare dando attenzioni ai focus meccanici dell’āsana. Continua a leggere “Suggerimenti per la pratica: preparazione ad ekapada bakāsana”

Suggerimenti per la pratica: Vrschikāsana con sedia

La posizione proposta è catalogabile come una postura in arco in equilibrio sull’ avambraccio, l’ausilio della sedia permette un allineamento migliore dell’avambraccio e della spalla, in più facilità l’equilibrio e aiuta la chiusura della catena cinetica portando la posizione alla sua completezza. Continua a leggere “Suggerimenti per la pratica: Vrschikāsana con sedia”

Suggerimenti per la pratica: Eka pada Rajakapotāsana 2

La posizione può avere diversi gradi di difficoltà legati soprattutto alla posizione degli arti superiori; nella variante proposta in questa lezione i focus saranno per quanto riguarda l’anca: estensione ed extrarotazione in primis, ma anche abduzione e intrarotazione (per guadagnare maggiore range articolare). Oltre al lavoro sull’anca Continua a leggere “Suggerimenti per la pratica: Eka pada Rajakapotāsana 2”

Suggerimenti per la pratica: Salamba śirsāsana 1


Analisi biomeccanica & tips

  1. Il pugno chiuso assicura un migliora allineamento, maggiore stabilità sulla spalla e più facile gestione dell’equilibrio dal gioco del polso.
  2. La testa è in spinta a terra per scaricare la posizione e attivare l’addome
  3. Baciono retroverso d leggermente traslato in avanti per mantenere le curve fiosiologiche della colonna
  4. Addome attivo da basse coste chiuse
  5. Allineamneto testa dorso e gluteo
  6. La posizione ha come punto di scarico l’addominale (unica percezione)

Schema della lezione


Galleria immagini

Ringrazio gli amici, colleghi, allievi e soprattutto i miei maestri: Marco Barbieri e Bruno Baleotti.

Suggerimenti per la pratica: Salamba śirsāsana 1

Salamba śirsāsana 1, spesso nominata semplicemente śirsāsana, è tra le āsana più descritte nello yoga, addirittura B.K.S. Iyengar la reputa il padre (o il re) di tutte le āsana!

I punti focali su cui dare attenzione nella preparazione di śirasāsana sono: Continua a leggere “Suggerimenti per la pratica: Salamba śirsāsana 1”

Suggerimenti per la pratica: Equilibrio#2

Pratica dedicata a praticanti esperti e sono necessari il muro e mattoni.

Come si può intuire il concetto di equilibrio è intimamente connesso a quello di postura e lo possiamo suddividere in:

  • Equilibrio STATICO: La proiezione del corpo nel suolo cade nella base d’appoggio (in posizione anatomica il baricentro cade tra i piedi)
  • Equilibrio DINAMICO: Il baricentro non cade nella base d’appoggio, questo comporta una variazione posturale nel tempo capace di allargare la superficie d’appoggio così da permettere al soggetto di operare le opportune correzioni sulla postura. Continua a leggere “Suggerimenti per la pratica: Equilibrio#2”