Meditare il corpo su una nota sola (un omaggio a Giacinto Scelsi)

Ambiente sonoro creato da Luciano Bosi (percussioni) + Elisa Cattani (voce).
Pratica yoga condotta da Mariangela Guatteri.
Tipologie di pratica: 2 ore e 30 di meditazione attiva con l’ausilio di pratiche respiratorie e vinyāsa-krama.

Annunci

Sabato 15 giugno 2019 – ore 10

[…]
E musica percussiva
africana,
orientale.
Forse del Tibet
e molte altre
di strumenti isolati
o di voce
in molte lingue
delle quali afferro
qualche sillaba.
Ma subito interrotte
e sommerse da altre.
E mi sembra di capire
che gli armonici
di questo sole-suono
enorme
costituiscono queste musiche.
Forse tutte prodotte
da questo sole-suono-centrale.
Ora tutto si espande
sempre più
e nuovi armonici anche appaiono
e si susseguono.
E tutto è presente
benché queste musiche
certo
si siano susseguite nel tempo.
Ma qui sono presenti tutte
rimaste
e sovrapposte.
Che a me appaiono in confusione
ma che certo non lo sono.
[…]

Giacinto Scelsi, Il sogno 101. Quodlibet, 2017 Continua a leggere “Meditare il corpo su una nota sola (un omaggio a Giacinto Scelsi)”

Yoga-props!

Sabato 4 maggio si pratica un’ora e trenta con Mariangela Guatteri, sperimentando le forme e le funzioni degli attrezzi, le possibilità di utilizzarli per adattare posizioni, movimenti e respirazione, e per centrarsi all’inizio della seduta di yoga.
Tipologie di pratica: osservazione del proprio respiro, vinyāsa-krama attrezzati e non, āsana attrezzati e non, meditazione attiva con l’ausilio di pratiche respiratorie.

L’arte di adattare la pratica alle specifiche esigenze con supporti e attrezzi

L’arte di adattare la pratica alle specifiche esigenze significa gradualizzarla per poter praticare sul proprio limite: né sotto, né sopra questo confine.

Una seduta di yoga svolta sotto il proprio limite reale non promuove la muscolatura della mente; svolta oltre il limite, agita la mente. In entrambi i casi si pratica fuori da ogni consapevolezza del proprio corpo, del respiro e delle attività e tensioni mentali che stanno ostacolando ciò che si sta facendo. A pensarci bene questo è un modo di praticare poco o per nulla efficace, a volte dannoso; forse è una perdita di tempo.

Continua a leggere “Yoga-props!”